Menu

Sensori di CO2, COV e particolato e monitor del flusso d'aria Dispositivi di misurazione della qualità dell'aria

AERASGARD, RHEASGARD & RHEASREG

1 2 
Benessere del clima ed efficienza energetica

Monitoraggio di aria, gas e liquidi con dispositivi di misurazione di S+S

I nostri sensori per la qualità dell’aria e il flusso

Elevati valori di CO2, le polveri sottili o l’esposizione ai COV vanno a discapito del risparmio energeticoe del benessere. Con le sonde di qualità dell’aria AERASGARD e le sonde di flusso RHEASGARD è possibile controllare l’intero clima ambiente. Con i nostri regolatori di flusso avrete sotto controllo le tubazioni di aria, gas o liquidi.

Settori di impiego dei dispositivi di misurazione della qualità dell'aria

Areazione e climatizzazione, monitoraggio del flusso per ventilatori, valvole a farfalla, batterie di riscaldamento e umidificatori, gestione energetica, locali abitativi, di lavoro e sale per conferenze, cinema e locali di vendita, istituti e laboratori

Vantaggi

  • Grande potenziale di risparmio energetico
  • Maggior comfort e benessere
  • Diverse varianti disponibili
  • Esecuzioni multifunzionali fino
    a 4 grandezze di misura
  • Tubo multicanale a camere brevettato
  • Esecuzioni con connettività Modbus
  • Connettore M12 su richiesta
Plug & Play

Indicatori di CO2 a semaforo con segnale acustico

Contro le polveri sottili (PM)

Sensori di particolato

Sensori per l’ambiente

La qualità del clima ambiente è misurabile!



Il clima ambiente ha un forte impatto su benessere, produttività ed efficienza energetica. I nostri sensori multifunzionali per ambienti forniscono i dati per le principali grandezze di misura: umidità, temperatura e gas misto (COV), CO2 e polveri sottili. Sono disponibili sonde attive e con connettività Modubs.


  Acquista i prodotti
 

Precisione e sicurezza

I sensori di qualità dell’aria sono testati secondo i criteri più attuali. Avvaletevi della nostra esperienza, del nostro know-how di sviluppo e fabbricazione e delle nostre conoscenze dei prodotti e acquistate questi dispositivi direttamente dal costruttore.

 

Ampia gamma

I nostri sensori di qualità dell’aria attivi per misurare e regolare il tenore di CO2, le miscele di gas (VOC), le polveri sottili (PM) e i flussi sono multifunzionali. Ciò riduce la varietà di tipi, ampliando le possibilità di impiego. Grazie alla tecnologia dei microprocessori è possibile rappresentare quasi ogni range di misura, anche tenendo conto delle richieste specifiche dei clienti. Tramite DIP switch è possibile regolare anche diverse opzioni di commutazione, la modalità automatica e la calibrazione manuale.

Procedimento di misurazione e compensazione dell'aria atmosferica

In considerazione dei requisiti sempre più elevati di precisione, riduzione al minimo della manutenzione e stabilità a lungo termine, abbiamo sviluppato ulteriormente e migliorato il comprovato sistema di misura configurabile. La nuova generazione di dispositivi dispone ora di una tecnica di misura a doppio raggio e di una compensazione dell’aria atmosferica per misurare la CO2.


Procedimento di misurazione a raggio singolo

Il procedimento di misurazione a raggio singolo è particolarmente idoneo per le applicazioni in cui gli ambienti da monitorare sono parzialmente inoccupati. Premessa per un risultato di misurazione affidabile è una ventilazione regolare di aria esterna - almeno tre volte ogni sette giorni. Questa è l'applicazione più frequente.


Procedimento di misurazione a due raggi

Il procedimento di misurazione a due raggi consiste in un canale di riferimento e un canale di misura. Il canale di riferimento lavora in un campo che non può essere influenzato dalla concentrazione di CO2 del fluido. Invecchiamento, sporco e derive hanno effetto su entrambi i canali. Grazie a questi rapporti, i fenomeni citati possono essere ampiamente compensati senza dover ricorrere ad un'alimentazione dell’aria esterna. Il procedimento di misurazione a due raggi viene utilizzato sempre laddove l'applicazione avvenga in circostanze straordinarie, ad es. in ambienti utilizzati ininterrottamente 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.


Compensazione

Nell'automazione degli edifici si è finora rinunciato alla compensazione dell'effetto della pressione atmosferica. Le condizioni climatiche di bassa o alta pressione e l'effetto della pressione in funzione dell'altitudine comportano però oscillazioni nella pressione atmosferica fino a ± 100 mbar. Nei sistemi non compensati risultano di conseguenza errori fino a ± 16% del valore di misura. Nella nuova generazione di dispositivi la misura della pressione atmosferica è integrata e il valore di CO2 viene corretto di conseguenza.
S+S Regeltechnik offre sensori di qualità dell’aria per CO2 o VOC di diverse forme e si distingue nettamente dagli altri produttori perché offre anche dispositivi combinati per CO2 e VOC con sensori separati per le due grandezze di misura e con range di misura configurabili. Il punto chiave negli impianti di ventilazione regolati in base alla necessità è la qualità generale dell'aria ambiente, spesso definita anche area di benessere. Oltre alle grandezze di regolazione conosciute e accettate, come per es. l'umidità relativa e la temperatura, anche il tenore di CO2 e di VOC nell'aria rappresentano importanti grandezze di misura. Ogni persona interpreta in modo diverso l'aria ambiente o la sua qualità, pertanto se ne può dare solamente una definizione generale. L'aria deve essere considerata piacevole dalla maggioranza delle persone e non deve dare luogo a espressioni di insoddisfazione. L'aria non deve contenere sostanze tossiche in concentrazioni pericolose. A questo proposito sono valide le opinioni delle persone che entrano nell'ambiente, dato che chi si è abituato all'ambiente, e di conseguenza all'esposizione a diverse sostanze tossiche, non le percepisce più. Un compito importante degli impianti di ventilazione regolabili in base alle necessità e a basso consumo energetico è garantire una buona qualità dell'aria dell'ambiente.


Biossido di carbonio

Un sistema di misura basato su NDIR (sensore a infrarossi non dispersivo) per la misura di CO2 consiste in una fonte di luce e un ricevitore. Un determinato range di lunghezza d'onda della luce emessa dalla fonte viene attenuato o assorbito dalle molecole di CO2 della sezione di misura. Questa attenuazione viene rilevata dal ricevitore. Nell'automazione degli edifici, il rilevamento del tenore di CO2 viene impiegato principalmente per la regolazione delle sale non fumatori con un numero di persone variabile, come per es. sale per conferenze, di ricreazione, cinema, scuole ecc. Qui l'aumento del tenore di CO2 causato dalla presenza di persone viene interpretato come "peggioramento" dell'aria. Negli ultimi anni, nel settore dei dispositivi di misura di CO2 si è imposto come standard un range di misura di 0...2000 ppm (parts per million). Questo range di misura copre le concentrazioni massime di CO2 consigliate per i locali di lavoro e le abitazioni (1000...1500 ppm), tuttavia la pratica ha dimostrato che il range di 2000 ppm non basta per molte applicazioni. Abbiamo pertanto sviluppato e introdotto una nuova generazione di dispositivi con range di misura configurabili di 2000 ppm e 5000 ppm.

 

 

Come funziona un sensore di qualità dell’aria?

VOC è l'abbreviazione di volatile organic compounds (composti organici volatili). Secondo la definizione dell'Organizzazione mondiale della sanità, i composti organici VOC sono quelli con un intervallo di ebollizione da +60 a +250 °C. Ai VOC appartengono per es. composti delle famiglie di alcani ⁄ alcheni, composti aromatici, terpene, idrocarburi alogenati, esteri, aldeidi e chetoni. Esiste una grande varietà di VOC che viene in parte anche emessa in notevoli quantità nell'atmosfera, come per es. terpeni e isopreni dalle foreste. L'inquinamento dell'ambiente causato dai VOC provocati con le attività umane è cresciuto sensibilmente negli ultimi cento anni. Il principale responsabile è rappresentato dal traffico, ma già al secondo posto si posiziona il settore dell'edilizia con i prodotti di chimica edile, come per es. vernici, collanti o sigillanti. Fonti possibili di VOC in interni, oltre ai materiali edili, sono anche oggetti di arredamento, prodotti detergenti e di cura, prodotti per hobby e fai da te, prodotti chimici per l'ufficio e soprattutto il fumo da tabacco. Uno dei principali produttori di VOC è rappresentato dalla moquette per pavimento. Odori sgradevoli derivanti dai VOC possono anche avere origine microbica, per i composti metabolici di batteri e funghi. Bisogna rilevare proprio questi composti o la loro presenza in concentrazioni elevate. Poiché nell'aria da monitorare ci sono molte sostanze rilevabili dal sensore e i gas sono presenti sotto forma di miscela, il sensore non agisce in modo selettivo, bensì riflette la qualità generale dell'aria. Non si può nemmeno affermare precisamente cosa significhi "aria cattiva" o "aria buona", dato che ciò corrisponde ad una percezione puramente soggettiva. Si consiglia un sistema di areazione a partire da un valore di VOC del 60 - 80%. Il sensore modifica la sua conduttività in funzione della concentrazione, del tipo e del rapporto di miscelazione delle molecole riducenti nell'aria circostante.

 


Qual è la differenza tra sensori di CO2 e sensori di VOC?

Le esecuzioni sopra indicate mostrano che esistono applicazioni per le misurazioni di CO2, applicazioni per le misurazioni di VOC e soprattutto applicazioni in cui c’è una combinazione delle due grandezze di misura. In questo caso è importante che le due grandezze di misura non possano essere commutate fra loro né derivate l’una dall’altra. Un misuratore di CO2 NDIR misura in modo selettivo e non è in grado di individuare i COV, un sensore di gas misto VOC non è in grado di rilevare molecole di CO2. La nuova sonda per canale nel design dell'involucro Tyr 2 con tubo multicanale PLEUROFORM™ gestisce perfettamente questa separazione ed è in grado di rilevare sia la concentrazione di CO2 sia di gas misto VOC (o pressione del gas) ed essendo un vero apparecchio multifunzione fornisce all’occorrenza anche i dati dell'umidità e della temperatura.